Mercoledì 25 luglio, una serata all’insegna del ‘fashion’ con i modelli di Carlo Alberto Terranova e il ricordo della storica della moda Mara Parmegiani.

Mentre scorrerà il video di Ornella Vanoni che canta “Senza fine” si aprirà il 25 luglio, a Lungo il Tevere Roma, dalle 21, una serata all’insegna del fashion e dei grandi della moda come Carlo Alberto Terranova: stilista che proporrà ad un folto pubblico di addetti ai lavori e amici quattro modelli capsule, in esclusiva, della sua nuova collezione e una video clip delle sue creazioni.

Sul palco la testimonial dello stilista, Angela Tuccia, le cui acconciature saranno curate dall’hair-stylist internazionale Carlo Tessier, e Elisa Pepe Sciarria, ex Miss “Una Ragazza per il Cinema” 2015.

Un ottimo modo, quella della catwalk, per ricordare Mara Parmegiani, celebre storica romana della moda, giornalista e scrittrice ma anche grande collezionista di moda le cui mostre di abiti d’epoca hanno segnato la storia di tanti musei.

Il compito di introdurre la serata sarà affidato ad Anthony Peth, volto di La7, che scandirà i vari momenti dell’articolata serata che includeranno anche alcune interviste a vari amici della Parmegiani.

In scaletta la consegna del Premio Immagine 2018 del “Photofestival attraverso le pieghe del tempo”: ovvero, una suggestiva scultura del maestro Tonino Santeusanio, che sarà consegnata a Terranova dal direttore artistico del Photofestival, Lisa Bernardini.

E poiché una delle icone del fashion e del ricordo è Lady Diana, di cui è prossima la ricorrenza della scomparsa, la cantante Deborah Xhako, reduce dalla semifinale di The Voice di Rai2, canterà “Candle in the wind” ma anche “New Rules” di Dua Lipa.

E in tema di ricordi indelebili, immancabile quello del maestro Fausto Sarli, di cui Terranova è stato stretto collaboratore.

Poi sarà il turno di Steven B., che ha collaborato con Gigi Proietti, Pippo Baudo, Johnny Dorelli, Rita Pavone e da anni è l’assistente artistico di Loretta Goggi, che canterà “Put the ball and… run”. E poi ancora Deborah Xhako, che intonerà il suo successo: la cover di “Bambola”, hit di Betta Lemme.

Attesi alla kermesse tanti personaggi del mondo dello spettacolo tra cui l’attrice Cristiana Vaccaro, Adriana Russo, Silvia Califano, figlia del Califfo, Antonella Salvucci e tanti altri.

Un grazie a Pablo, art director Gil Cagnè responsabile del make up, al notaio Luigi Viglione, all’avvocato Massimo Camaldo e a MTM events di Massimo Meschino.

Giovedì 28 giugno 2018 alle ore 18.00, presso la Sala Amintore Fanfani della Sede dell’IILA, via Giovanni Paisiello 24, l’Organizzazione Internazionale Italo-Latino Americana (IILA), e l’Accademia Italiana Estesia Moda e Cultura, daranno vita a una serata speciale dedicata alla Moda latinoamericana. Durante l’evento, la VII Edizione dello ShowRoom, è prevista una sfilata con le collezioni firmate da figure emergenti dell’industria Moda dell’America Latina e del Caraibi.

La VII Edizione dello ShowRoom, dell’Organizzazione Internazionale Italo-Latino Americana (IILA) e dell’Accademia Estesia Moda e Cultura, con la collaborazione delle Ambasciate di Argentina, Colombia e Messico è una manifestazione annuale che rientra negli appuntamenti capitolini della settimana di AltaRoma.

L’evento è a cura di Maurizio Passeri e Ino Mantilla dell’Accademia Estesia e Esperanza Anzola dell’IILA, ed è realizzato grazie ai patrocini delle Ambasciate di Argentina, Colombia e Messico e al contributo degli sponsor: Birra Nastro Azzurro, Norcineria Viola, One Golden Luxury Life, EP, Face Place Academy e Dulcinea Perugia, che supportano l’iniziativa.

Pablo Gil Cagnè insieme a Ino Mantilla

Pablo Gil Cagnè insieme a Weiwei Lin e Ino Mantilla

Presenteranno le loro collezione stiliti provenienti da Argentina, Colombia, e Messico. La sfilata è anche un’occasione per venire a contatto con la creatività della pittrice Argentina Silvana Chiozza. L’artista, estraendo dai suoi dipinti il contenuto di originalità e la varietà dei colori, ha dato vita alla collezione di foulard denominata “Suggestioni nei movimenti”.

Dalla Colombia, molto attesa è la collezione “Le Stelle e i desideri” ispirata da influenze spaziali, della stilista Diana Dieppa. Dal Messico giunge a Roma la collezione “Enamoramess” della stilista Milagros Ancheita, incentrata sulle radici e sulle tradizioni Messicane.

Per questa nuova edizione, l’invitato speciale per l’ Italia è lo stilista Saverio Maggio, vincitore del contest ” Road to Green 2018 “, che con la collezione “Verdemaggio”, presenta al pubblico IILA, il suo fantasioso lavoro prodotto con materiali di riciclaggio.

La serata è condotta dalla giovane cantautrice italo-brasiliana Pamela D’Amico.

Nell’ambito del programma di lavoro dell’IILA, per valorizzare la Moda latinoamericana e favorire le varie categorie imprenditoriali, è stato inserito lo Show Room-IILA come partner di primo piano per i settori culturali e produttivi dei progetti di cooperazione nel settore Moda.

Una grande sfilata dedicata alla moda Latinoamericana, a cui Pablo Gil Cagnè con la nostra testimonial Weiwei Lin e come suo braccio destro anche Fernando Melileo, scelto da lui per guidare lo staff dei make up artists della Face Place Academy, in rappresentanza della Gil Cagnè Baldan Group, come in tutti i principali eventi di moda e make up. non potevano assolutamente mancare!

Dopo il successo delle precedenti edizioni, anche quest’anno sta finalmente per svolgersi il Gran galà della moda!

La XX edizione del Gran galà della moda, inizialmente fissata per sabato 16 giugno, è stata spostata al sabato successivo, il 23 giugno, con un cambio di programma comunicato dall’organizzatore Carlo Senes, tramite un post su Facebook.

Aumenta l’attesa, quindi, ma l’evento ci sarà e si svolgerà il 23 giugno alle ore 21.00 sulla maestosa scalinata della Cattedrale Regina Pacis, a Lido di Ostia.

Ideata e condotta da Carlo Senes e con Maria Monsè come madrina, la manifestazione si svolgerà con il Patrocinio della Regione Lazio e del X Municipio di Roma Capitale, sarà trasmessa su Canale Dieci e seguita con diretta FB da Radio Danza, partner dell’evento.

Sarà una serata all’insegna dell’alta moda, nel corso della quale saranno presentate le migliori collezioni, tra le quali la linea di Pignatelli Uomo, Mark Lesley e Mara Vallone per le spose, Monsè con la linea Perla, l’immancabile Accademia Maiani, Bags &Co di Maria Cristina Vespaziani con la collezione Primavera Estate 2018 e la linea bimbi con Robe Colorate, che porterà in scena i suoi 50 bambini.

Non mancheranno anche gli accessori ed è tanta l’attesa per il quadro della stilista Stefania Belfiore, direttamente da Pescara con la sua collezione Stybel 2018, insieme agli occhiali dell’Ottica Hawara, azienda storica del litorale romana, i gioielli di Vania Taronna con la linea Kriò in arrivo da Taranto e la collezione Araba Fenice della stilista Antonella Fini, che dalla Sardegna accompagnerà i ragazzi del Liceo Artistico Filippo Figari di Sassari.

Le collezioni si susseguiranno alternandosi con le bellissime coreografie della Etoile Dance Project, capitanata da Cristina Pitrelli ed Elisabetta Ascani.

Tanti gli ospiti previsti per questo evento, tra i quali Alex Baudo, compositore e figlio del Maestro Pippo Baudo, Baye Dame del Grande Fratello, Emanuele Puddu da Forum, il disturbatore TV Niki Giusino, lo scrittore e opinionista Simone Di Matteo e molti altri.

Un’attenzione particolare sarà ovviamente dedicata al make up, affidato alla Face Place Academy di Pablo Gil Cagnè, che schiererà uno staff di oltre 12 truccatori, mentre le acconciature saranno seguite da Daina, con le due hair stilyst Vanda e Marina.

La regia sarà curata dal regista Federico Saliola, che seguirà le oltre due ore di spettacolo, insieme al gruppo di fonici, tecnici luci, audio e catrame e con il supporto del coreografo Raoul Morandi, del regista di sfilata Oscar Garavani e della curatrice del backstage Paola Desini con le sue collaboratrici.

Una serata ricca di intermezzi musicali, di coreografie e di ospiti, nell’ambito della quale saranno attribuiti anche numerosi premi e riconoscimenti a quelle personalità che si siano maggiormente contraddistinte nel proprio lavoro, come il premo Gianni Sepe, istituito dalla moglie Alessandra Perlutz, giornalista della Gazzetta del litorale, che andrà al professor Fabrizio Ammirati, primario di Cardiologia dell’ospedale Grassi di Ostia Lido, e il premio alla carriera a Pablo Gill Cagnè e alla sua Accademia Face Place per i venticinque anni di attività, con apposita dedica:

Per la passione e l’impegno con cui promuovi e diffondi la professione del make up artist, nel rispetto dell’etica e della professionalità favorendo la formazione di professionisti del settore, nonché la cultura dell’armonia nella bellezza

Una soddisfazione e un riconoscimento importante, per un make up artist professionale e talentuoso come Pablo, che sarà accompagnato per l’occasione anche da Weiwei Lin, Miss mondo Italia fascia Gil Cagnè e testimonial dell’evento.

Weiwei Lin

Weiwei Lin

Pablo ha inoltre voluto ringraziare anche Canale 10 e la trasmissione “State comodi” di Carlo Senes, per la partnership che ha dato agli allievi della Face Place Academy la possibilità di partecipare in qualità di staff alle puntate per curare il trucco degli ospiti e degli invitati al programma.

Allievi della Face Place Academy al Gala

Allievi della Face Place Academy al Gala

Insomma una grande serata dedicata alla moda, a cui Pablo e l’Accademia non potevano assolutamente mancare!

Il 15 giugno 2018 segnatelo in agenda e non dimenticatelo per nessun motivo! Il motivo? Si svolgerà la attesissima Rome Inclusive Fashion Night!

Un evento di straordinaria importanza, dove regneranno il lusso e lo sfarzo del prestigioso The St. Regis Rome, location storia, sede dell’edizione 2018 del Rome Inclusive Fashion Night!

Di cosa stiamo parlando?

Si tratta di una sfilata di alta moda per top models e modelle con disabilità, in carrozzina, detenute e amputate, che giungono a Roma da tutto il mondo, per prendere parte a questo evento.

Le più rinomate maison made in Italy parteciperanno alla Rome Inclusive, con i migliori designer italiani, tra cui Renato Balestra, Carlo Pignatelli, Giada Curti e Gianni Sapone.

I grandi nomi della moda italiana presenteranno e faranno sfilare le loro nuove collezioni sulla prestigiosa passerella della Iulia Barton, che ha scelto un talento e una professionalità del calibro di Pablo Art director della Maison Gil Cagnè, con il compito di curare l’immagine delle modelle. Una collaborazione che nasce sin dalla prima edizione dell’evento nel 2012, grazie al rapporto di stima e amicizia, che lega l’Art director a Fabrizio e Giulia Bartoccioni.

Insomma, tutto pensato per dar vita ad uno fashion show unico ed esclusivo sull’intero panorama internazionale della moda.

Ad impreziosire tale edizione, la partecipazione di numerosi personaggi V.I.P. e testimonials più noti e amati del mondo dello spettacolo.

Patrocinato dal Comune di Roma Capitale e sponsorizzato da ACEA, il Rome Inclusive avrà scopo benefico, per cui l’intero incasso proveniente dall’evento sarà totalmente destinato a favore della Fondazione Vertical ONLUS, che svolge da sempre studi e ricerca sulle lesioni spinali.

Un evento di alta moda, ma soprattutto e prima di tutto di solidarietà e beneficenza, che vedrà accanto a Pablo e come suo braccio destro anche Fernando Melileo, scelto da Pablo per guidare lo staff dei make up artists della Face Place Academy, in rappresentanza della Gil Cagnè Baldan Group, come in tutti i principali eventi di moda e make up.

L’appuntamento con la moda è fissato per giovedì 15 giugno 2018 al The St. Regis Rome, in via Vittorio Orlando n.3 a Roma.

Per acquistare il biglietto clicca qui
Noi ci saremo. E voi? Non mancate!

Finalmente ci siamo: la tanto attesa finale di Miss Mondo Italia sta per svolgersi!

Siamo partiti dalle selezioni Miss Mondo Italia e ora il concorso sta per volgere al termine: è, infatti, in programma per oggi domenica 10 giugno 2018 la finale di Miss Mondo Italia.

Per l’unidcesimo anno consecutivo, l’evento si concluderà nella bellissima location di Gallipoli, in Puglia, dove il Gruppo Caroli Hotels e il Bellavista Club di Corso Roma hanno accolto il quartier generale dell’organizzazione dall’inizio del concorso, che ha registrato la presenza di ben 150 concorrenti e la partecipazione di volti noti della TV italiana.

A condurre, il simpaticissimo Stefano De Martino, accompagnato da tanti ospiti e volti noti e amati dal grande pubblico, quali: il noto attore Fabio Fulco, la showgirl Cecilia Capricotti, l’inviato di “Striscia La Notizia” Luca Abete, il performer Matthew Lee, la boy band The Bootle’s dal programma “Tu Si Que Vales” e l’attore romano Antonio Giuliani.

A prendere parte a questa edizione, inoltre, anche Valeria Altobelli, Miss Mondo Italia 2004 e oggi showgirl di successo e concorrente del programma Rai “Tale e Quale Show”, diretto da Carlo Conti.

Il programma del concorso Miss Mondo Italia ha previsto una serie di eventi e tanto divertimento, attirando come sempre l’attenzione di tanti spettatori e facendo prevedere un uguale se non maggiore successo per la sua serata conclusiva.

Nel corso della finale, sarà finalmente incoronata la nuova Miss, la quale andrà a rappresentare l’Italia al concorso internazionale di bellezza Miss World, che si svolgerà in Cina, precisamente sulla piccola isola di Hainan.

La finale si svolgerà presso il Teatro Italia di Gallipoli e sponsor ufficiale sarà ancora una volta la Gil Cagnè Baldan Group. All’evento sarà presente anche Pablo Gil Cagnè della Face Place Academy, nel ruolo di responsabile make up.

Insomma, una finale assolutamente da non perdere, che si prevede sarà ricca di sorprese e di emozioni!

Il mio lavoro mi ha portato a viaggiare molto da quando ho iniziato a praticarlo fino ad oggi.
Nei miei viaggi, ho sempre trovato stimolanti le emozioni che si provano quando si viene a contatto con mondi diversi e il modo in cui la nostra mente riesca ad aprirsi al nuovo e a restare affascinato da ciò che non conosce, ma che al tempo stesso lo incuriosisce.
Conoscere e studiare ciò che ci circonda, capirlo, accettarlo e apprezzarlo nella sua complessità e nella sua diversità, che diventano bellezza e unicità.
Questo è ciò che mi ha permesso di fare l’essere un make up artist.
Grazie al mio lavoro, ho avuto modo di conoscere nuove persone, diversi stili di vita e culture apparentemente così distanzi dalla nostra, ma da cui sono rimasto affascinato, cercando di prendere e imparare quanto più mi fosse possibile da ognuna di queste persone e da ogni occasione che mi fosse messa a disposizione.
Da sempre, il trucco è per me la voce del viso e non conosce frontiere: un’unica voce per tutte le donne e per tutte le bellezze del mondo.
In questi giorni, ho conosciuto Weiwei Lin, che è stata la degna vincitrice della fascia Gil Cagnè.
Questa ragazza così giovane ha saputo emozionarmi con la sua leggerezza, con la sua eleganza e con la sua naturalezza.
Queste sue caratteristiche mi hanno ricordato e riportato alla mente un bellissimo romanzo di Banana Yoshimoto, intitolato “L’abito di piume”, il cui titolo originale è “Hagoromo”.
L’Hagoromo di cui parla l’autrice è descritto come un particolare tipo di kimono leggerissimo, con dei lunghi nastri, un abito di piume, appunto. Questo era indossato dalle tennyo, ossia le donne-angelo, e serviva loro per volare dal mondo terreno all’aldilà.
Ecco il tipo di leggerezza che mi ha ricordato Weiwei Lin e che è riuscito ad ispirarmi, quella leggerezza che nasce da un’estrema naturalezza dei movimenti e che dona eleganza all’intera figura.

Da ormai 50 anni, il Cosmoprof è osservatorio leader in ambito internazionale sulle tendenze e sulle novità del settore della cosmetica e del mondo beauty.

Dunque, non potevamo di certo mancare a quest’ultima edizione del Cosmoprof, che si è svolta a Bologna dal 15 al 19 marzo: quattro giorni di make up, di moda, di bellezza e di novità

Il Cosmopack ha fatto da nastro inaugurale a questo grande evento: una giornata bellissima ed intensa, dedicata al colore, alle materie prime e alle tendenze make up 2019.

Il 15 marzo ho incontrato i fornitori per parlare di progetti futuri e cercare nuovi stimoli creativi, mentre dal 16 siamo entrati nel vivo della fiera: all’interno dello stand Baldan Group si sono accesi i riflettori, che hanno illuminato le tre postazioni trucco, pronte per lo show.

Il gruppo di visagisti che ho capitanato è stato composto da Fernando Melileo, Antonio Riccardo, Nicola Acella, Marcel Bason, Emma Forlani, Assuri Naga, i quali si sono alternati sul palco accanto a me, dando prova di grande eleganza e padronanza del mestiere e rivisitando i concept proposti, secondo la loro creatività.

Trucco sposa romantica

Trucco sposa romantica di Antonio Riccardo

Al Cosmoprof Worldwide Bologna è approdata anche la sposa, in versione romantica o alternativa, con le modelle hanno indossato gli abiti dell’atelier galleria Nartist di Angela Antonicelli.

Il trucco di una sposa

Il trucco sposa glamour di Nicola Acella

Per le mise romantiche, il make up è stato declinato con i toni dell’albicocca e del pesca o con quelli che vanno dal rosa cipria al fucsia, come possiamo vedere nella foto di Ilaria;

Trucco sposa seducente

Trucco sposa seducente . Make up: Fernando Melileo

Giada, invece, ha indossato “seducente notturno”, un abito blu, un’opera dipinta a mano da Mimmo Milano, per una sposa non convenzionale: il trucco è un gioco di contrasti tra toni caldi ambrati ed il blu freddo. Per quanto riguarda gli hairstyling, si passa da onde spettinate e fluenti a raccolti morbidi ed eleganti.

Per l’intimo, è stata scelta la collezione di Alessia Spagnuolo, mentre le acconciature sono state impreziosite dai cerchietti presi a Portobello Road: Verdiana indossa un babydoll e un pagliaccetto rosa, il suo sguardo è stato reso più seducente ed intenso da uno smokey, rivisitato in chiave moderna, con colori che vanno dal viola al rosa, il mood si ispira agli anni Venti, con onde piatte che incorniciano il viso e un piccolo chignon basso alla nuca;

Smokey

Smokey. MUA: Pablo Gil Cagnè. Abito di Alessia Spagnuolo

Giorgia indossa una vestaglia in seta color crema, raffigurante la Venere di Botticelli e proprio per questo il suo make up si ispira ad una bellezza classica e minimal;

Trucco Venere

Trucco Venere di Botticelli. MUA: Emma Forlani. Foto di Vilmantas Morkvènas. Abito: Rachele Landi

Roberta infila una vestaglia, che lascia intravedere una sottoveste in pizzo nera, e mostra un trucco realizzato da Fernando Melileo, ispirato agli anni Sessanta, una Marylin in versione contemporanea, con labbra rosse ed eyeliner grafico; Ilaria sfoggia un elegante pigiama palazzo, ma a renderla ancora più sensuale è un trucco moda con colori che variano dal giallo lime al verde mela.

Trucco Marylin

Trucco Marylin di Fernando Melileo

Per quanto riguarda il look estivo, grazie alla collaborazione di Gai Mattiolo, che ci ha gentilmente concesso la collezione Love to love, il tema è stato “Capri ed il mare”: Maria Teresa Corso ha indossato un caftano giallo lime, con stampe etniche, che nella prima versione viene messo in contrasto con il fucsia del make up, per un’esplosione di colore, e nella seconda variante è abbinato ad uno smokey bordeaux;

Summer make up in contrasto

Summer make up in contrasto. MUA: Marcel Bason. Abito: Gai Mattiolo

Verdiana indossa un pantalone moda Capri bianco con arabeschi blu royal e cristalli e un costume da bagno intero come top, il trucco è uno smokey blu con degli inserti rosa, mentre l’acconciatura richiama i grafismi dell’abito,

Smokey blu

Smokey blu. MUA: Pablo Gil Cagnè

ma Verdiana la ritroviamo anche con un abito lungo bianco impreziosito da disegni che ricordano i paisley indiani, un make up a tutto strobing, ma con un tocco di un prodotto creato da me per la prossima estate, il light hunter, ossia delle gocce con perlature tridimensionali, che ho applicato sugli zigomi;

Make up strobing

Make up strobing. MUA: Pablo Gil Cagnè. Abito di Gai Mattiolo

Giorgia sfoggia un pantalone Capri aragosta e un top con scollo americano e stampe floreali in stile jungle, il suo maquillage segue i toni arancio, rame ed oro, mentre nell’altra variante le labbra si fanno protagoniste con un rossetto bianco.

Trucco esplosivo di colori

MUA: Nicola Acella

Domenica 18 abbiamo avuto il piacere di ospitare presso il nostro stage il giovanissimo e pluripremiato stilista Dimitar Dradi, che ci ha omaggiato della sua Capsule collection, presentando quattro delle sue creazioni: un abito bianco per Maria Teresa Corso con un’unica nota di colore nella cintura, che le cinge la vita e che rappresenta un corallo, l’abito è ispirato all’uncinetto, ma è realizzato con materiali innovativi come la rafia, soffice, ma voluminosa, anche il make up richiama il colore predominante nell’abito, monocromatico a base di luci;

Trucco bianco

Trucco monocromatico a base di luci. Abito di Dimitar Rafia

per Verdiana, un abito con più di 30,000 tra perle e cristalli, che vuole rappresentare il peso che le donne indossano in virtù della loro condizione, un trucco che spazia tra i toni dell’acqua e onde morbide che le incorniciano il volto;

Trucco Smokey blu notte e rosa

Trucco Smokey blu notte e rosa. MUA: Pablo Gil Cagnè Abito: Dimitar dradi

Giorgia veste i panni di una farfalla e per lei Fernando ha realizzato un face cover artistico, con lo sguardo contornato da una mascherina grafica rivolta verso il basso, rappresentando sul volto della modella la vita della crisalide, che spicca il volo verso le sopracciglia in un’esplosione di arancioni;

Face cover artistico

Face cover artistico di Fernando Melileo

l’ultimo abito di Dimitar è in stile vittoriano, dai toni rosa e azzurro e dal collo imponente.

Make up artist al Cosmoprof

Make up & hairstyle Alessia Spagnuolo

Il Cosmoprof è fatto di attimi, di colore, di make up, di fatica e d’impegno, ma anche di tante soddisfazioni, quindi un grandissimo ringraziamento da parte mia va a chi si è succeduto allo stand durante queste giornate, ma soprattutto a chi ha reso possibile questo risultato: primo fra tutti il patron di casa, Antonio Baldan; i visagisti, già citati precedentemente, Fernando Melileo, Salvatore Grauso, Emma Forlani, Antonio Riccardo, Nicola Acella, Marcel Bason; gli hairstylist, Alessandro Maritato, Giorgio Mugavero, Alessia Spagnuolo, Daniele Di Giuseppe; le modelle, Verdiana Coluccia, Giada Wiltshire, Maria Teresa Corso, Ilaria Petruccelli, Roberta Molinini, Giorgia Dilernia, Carmen Martorana; i fotografi, Paolo De Novi e Stefano Wurzburger.

Un ringraziamento particolare, inoltre, va a Claudio Marfurt, che è stato abile regista di queste 4 giornate.

Claudio Marfurt

Claudio Marfurt

Dopo questa carrellata di nomi, non mi resta altro da fare che invitarvi al prossimo anno: ci vediamo al Cosmoprof Bologna 2019!

Alta Roma si è svolta dal 25 al 28 gennaio, animando la capitale di numerosi eventi e sfilate.

Come poteva mancare la Face Place ad una delle sfilate di moda più attese, quale l’Alta Roma?

Sfilata Alta Moda Roma 2018

Sfilata Alta Moda Roma 2018

L’accademia di Pablo, art director Gil Cagnè Baldan Group, è stata sponsor tecnico di due importantissimi eventi moda Roma: il Victoria, il 27 gennaio, e il World of Fashion, il 28 gennaio.

Alta Roma: Victoria

Evento organizzato dalle event managers Eleonora Eutizi e Roberta Balestrieri, art director Domenico De Santis e press office Maria Cristina Rigano, il Victoria è una sfilata collettiva, tenutasi il 27 febbraio al Montemartini Palace.

Sfilata World Of Fashiopn Alta Moda Roma 2018

Sfilata World Of Fashiopn Alta Moda Roma 2018

L’evento ha portato in passerella le creazioni di quattro stilisti: Cinzia Ferri, Marina Corazziari, Vanessa Villafane e Abed Mahfouz, ospite d’eccezione che ha presentato la collezione “Chaotic Romance”, facendo sognare i presenti con abiti dai toni delicati, impreziositi da ricami d’oro e da Swarovski.

Alta Roma: World of Fashion

Alta Roma: World of Fashion

La Face Place a Alta Roma: World of Fashion

Domenica 28, invece, è stata la volta della XX edizione del World of Fashion, evento ideato e diretto Nino Graziano Luca e che si è tenuto a Roma, presso l’hotel Excelsior.

L’evento si è distinto per essere un connubio di moda ed arte: la scenografia della sfilata è stata, infatti, una maestosa opera del Maestro Max Marra.

Gli stilisti che hanno animato la passerella sono stati: Addy Van Den Krommenacker dall’Olanda, Marcela de Cala dalla Spagna, Rujji by Raja el Rayes Libia e gli italiani Massimiliano Giangrossi e Georgiana De Prisco.

Pablo Gil Cagne e Claudio Marfurt

Pablo Gil Cagnè, Claudio Marfurt e Ino Mantilla

Il make up di Victoria e del World of Fashion è stato ideato da Pablo, che ha proposto un trucco ispirato ai colori della primavera, utilizzando toni che vanno dai beige sabbiati ai marroni e ai rosa polvere, per un look fresco e naturale, che rispetti la pelle, facendola respirare.

I toni neutri si abbinano perfettamente agli abiti molto colorati, che abbiamo visto sfilare in passerella nel week end precedente.

Per le acconciature, l’hair stylist Gennaro Diana ha pensato e realizzato insieme al suo staff degli chignon bassi con intrecci, sempre eleganti ed attuali.

Entrambi gli eventi hanno avuto una gran risposta dal pubblico, in particolare i numerosi giornalisti di moda ed appassionati del settore che sono accorsi per prendervi parte.

Lo staff della Face Place ha vissuto due giornate intense ed impegnative, ma ricche di soddisfazioni, che di certo resteranno tra quelle da ricordare.

Truccatori Face Place Eventi e sfilate Roma

Truccatori Face Place Eventi e sfilate Roma

I giovani make up artist hanno avuto modo di vivere in prima persona quello che viene raccontato in aula e che spesso hanno respirato e sognato attraverso qualche foto di giornale.

L’adrenalina, la precisione, la pulizia nel lavoro, il ticchettio dell’orologio che scandisce i minuti, i movimenti rapidi per realizzare trucco, la consapevolezza di non poter sbagliare, il lavoro di squadra, la risposta alla domanda degli stilisti tramutata in rossetto e blush, un’esperienza unica da vivere: sì, credo siano proprio queste le parole giuste per raccontare in poche righe due giornate ricche di lavoro, ma di quel lavoro che emoziona.

Prove di Trucco a Alta Roma 2018

Prove di Trucco a Alta Roma 2018

Alta Roma per la Face Place: un piccolo grande passo in più, che si è andato ad aggiunge al percorso svolto presso la sede dell’Accademia.